Circolare n. 1/2015 – Assistenza

Circolare n. 1/2015 – Assistenza in caso di bisogno

CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI P I S A

 

Prot. n. 169                                                                         Pisa, lì 16 febbraio 2015
Circolare n. 1

Ai Signori Avvocati e Praticanti Abilitati
della Circoscrizione del Tribunale di Pisa
LORO SEDI

OGGETTO: Contributi assistenza in caso di bisogno

In adempimento delle prescrizioni previste dall’art. 6 c. 2 del regolamento relativo all’assistenza ordinaria per stato di bisogno, portiamo a conoscenza degli iscritti che l’importo messo a disposizione dalla Cassa di Previdenza per l’anno 2015 è pari complessivamente ad Euro 55918,68.
Tutti gli interessati dovranno presentare, utilizzando la modulistica predisposta disponibile sul sito della Cassa Forense o da ritirare presso la segreteria dell’Ordine, apposita domanda (art.4 regolamento) per la concessione del trattamento di assistenza in via ordinaria indirizzata al Consiglio dell’Ordine, allegando la documentazione richiesta (art. 8 Regolamento).
Successivamente tutte le domande verranno vagliate dal Consiglio che provvederà ad emettere apposite delibere di assegnazione che saranno trasmesse alla Cassa per l’erogazione.
Portiamo altresì a conoscenza degli iscritti che esistono, sempre a cura della Cassa di Previdenza, altre forme di assistenza in via straordinaria in caso di bisogno, di assistenza indennitaria e sanitaria in caso di catastrofe o calamità naturali, di mancato esercizio dell’attività professionale a  causa di infortunio o malattia, nonché altre provvidenze (assistenza sanitaria integrativa, borse  di studio, contributi per spese  funerarie, spese di ospitalità in istituti per anziani, spese di assistenza infermieristica domiciliare), previste dal suddetto nuovo regolamento.
Il testo del Regolamento è disponibile sul sito della Cassa Forense e presso la Segreteria dell’Ordine.
Ricordiamo che è in funzione presso il Consiglio dell’Ordine uno sportello previdenziale al quale potranno rivolgersi tutti gli interessati.

Cordiali saluti

IL CONSIGLIO DELL’ORDINE