Circolare n. 2/2013

Circolare n. 2/2013 -Nuove disposizioni sulla notificazione degli atti

CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI

P I S A

 

Prot. n.  217                                                                      Pisa, lì  25 febbraio 2013

Circolare n. 2

Ai Signori Avvocati

e Praticanti Abilitati

della Circoscrizione del

Tribunale di Pisa

Loro Sedi

OGGETTO: Nuove disposizioni sulla notificazione degli atti.

Cari Colleghi,

l’art. 1 comma 19 della Legge 24 dicembre 2012, n. 22 (c.d. “Legge di stabilità 2013″) è intervenuto apportando importanti e significative modifiche al Decreto Legge 18 ottobre 2012, n.179 (“Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese”, convertito dalla L. 17 dicembre 2012, n.221), di prossima applicazione, inerenti l’obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali e la disciplina delle notificazioni telematiche a mezzo PEC.

In particolare è stato introdotto nel predetto Decreto Legge il nuovo art.16-bis che prevede l’obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali. Dette disposizioni si applicheranno con decorrenza dal 30 giugno 2014. Conseguentemente, a far data dal termine anzidetto, “nei procedimenti civili,  contenziosi  o di volontaria giurisdizione, innanzi al Tribunale, il deposito  degli atti processuali e dei documenti da parte dei difensori  delle  parti precedentemente costituite  avrà  luogo  esclusivamente  con  modalita’ telematiche,  nel  rispetto  della  normativa   anche   regolamentare concernente la sottoscrizione, la trasmissione  e  la  ricezione  dei documenti informatici”.

Con riferimento, invece, agli uffici giudiziari diversi dai Tribunali le nuove disposizioni previste dal predetto art. 16-bis, si applicheranno a decorrere dal quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione, nella Gazzetta Ufficiale, dei decreti, aventi natura non regolamentare, con i quali il Ministro di giustizia, previa verifica, accerta la funzionalità dei servizi di comunicazione.

Lo stesso art. 1 comma 19  della “Legge di stabilità 2013″ ha altresì modificando il Decreto Legge 18 ottobre 2012, n.179 introducendo l’art.16-quater che, a sua volta, ha modificato la legge 21 gennaio 1994, n. 53 (“Facoltà di notificazioni di atti civili, amministrativi e stragiudiziali per gli avvocati e procuratori legali”). Le modifiche attengono all’adeguamento delle regole tecniche (di cui al decreto del Ministro della giustizia del 21 febbraio 2011, n.44) per la  notificazione di atti con modalità telematica tramite di PEC. Le nuove disposizioni acquisteranno efficacia a decorrere dal quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto di adeguamento delle regole tecniche (DM 44/2011), da emanarsi entro 180 giorni.

Qua di seguito il testo dell’art. 16-quater contenente le modifiche succitate nonché le regole e procedure tecniche da adottarsi ai fini della notificazione di atti in modalità telematica.

Si pregano i Colleghi di prenderne visione: Art. 16-quater. – (Modifiche alla legge 21 gennaio 1994, n.  53).

Cordiali saluti

Il Consiglio dell’Ordine

Art. 16 quater